SI INAUGURA UN NUOVO STILE DI OPPOSIZIONE TARALLUCCI E VINO: IL MOVIMENTO CINQUE STELLE FIRMA UN DOCUMENTO DI SIENA ATTIVA

foto deputazione con mazzini e rosignoli

Il vizio tutto senese dell'”aggrovigliarsi” contagia un po’ tutti, ma non ci saremmo aspettati che tale vizio coinvolgesse anche il Movimento 5 Stelle senese. In queste ultime ore è stato redatto (leggi qui),  dall’associazione politica del Mancuso e del D’Onofrio, Siena Attiva,  un documento contro il presidente della Fondazione Mps Clarich; un documento di quelli che sostanzialmente non dicono niente, ma soprattutto non calcano la mano sui veri temi che coinvolgono proprio la Fondazione Mps e i sui vertici, per quanto riguarda il conflitto d’interessi. Roba insomma per fare un po’ di rumore, per dire ci siamo, ma che nel contenuto sono a salve. Questo documento è stato firmato e sottoscritto dal Movimento 5 Stelle e questo sinceramente ci lascia un po’ basiti (ma non più di tanto riflettendoci). Che senso ha appoggiare una associazione politica che ha come riferimento Fulvio Mancuso? Nessuno. Anche perché, se la Fondazione è in tali condizioni, dobbiamo ringraziare proprio la consorte del Mancuso, Paola Rosignoli, insieme all’assessore Mazzini, anche lui sostenuto nella giunta da Siena Attiva, all’allora presidente della Fondazione Gabriello Mancini e a tutti gli altri deputati di quel tempo che votarono senza se e senza ma l’operazione così detta “fresh”, sì proprio quella che è al vaglio dell’autorità inquirente milanese e oggetto di processo per quanto riguarda uno dei filoni Mps. Quando usciremo da questi improvvisi “volemose bene”? Non lo sappiamo. Sappiamo però che sul tavolo ci sarebbero ben altre beghe da dirimere: il conflitto d’interesse delle sorelle Barni, il conflitto d’interesse del deputato della Fondazione Fabbrini, nonché neo eletto presidente di Sienambiente, del Mancuso addetto alle partecipate del comune, che ha la moglie socia nel suo studio legale, consulente legale di una partecipata del comune, la Fises. Ma forse non sono argomenti sufficienti, meglio un bel taralluccio e un gotto di vino, in fin dei conti sottoscrivere un documento di una associazione che vede fra i suoi iscritti persone che sostenevano Ceccuzzi, nominati e compagnia cantante, è sempre un’altra bella storia.

 

25 thoughts

  1. Ma tutti quei militanti grillini di Siena, compreso Luca Furiozzi, assecondano questa deriva filo-Mancuso?

  2. Tra i firmatari ci sono anche Alessandro Piccini e il Tucci.
    Preparano una nuova alleanza per le comunali…….?????

  3. Che cos’è il genio? Un’opposizione che sacrifica la propria credibilità politica per il protagonismo del sig. mancuso.

  4. Ora si capisce come mai i 5Stelle non hanno convocato tutti i membri della vecchia fondazione nella commissione d’inchiesta e del perché NerosuBianco stringe accordi politici con l”associazione del Mancuso. Accordo Monaci-Mancuso?

  5. Che poi alcuni dei firmatari son gli stessi che invitarono la gente a non votare per far vincere il PD con Valentini

  6. Anche Daniele Magrini è sceso in pista a difesa del documento di Siena Attiva. Questa città forse non cambierà mai.

  7. Per giustificare l”attacco a Clarich si stanno inventando che dietro allo stesso Clarich c’è Franco Ceccuzzi. Una cazzatta pazzesca. I veri sostenitori del Ceccuzzi li ritrovate in questo nuovo groviglio che si ritrova intorno al documento di Siena Attiva. E il Mancuso e quelli che hanno invitato ad andare al mare sono i veri apripista per il ritorno dei ceccuzziani.

  8. Ho sentito un ragionamento a difesa della posizione di Siena Attiva che francamente mi ha suscitato ilarità. Secondo alcuni Clarich tiene lontana la politica dalla fondazione per poter aprire le porte ai tecnocrati, agli ambienti finanziari etc. Io c’ho riso sopra ma viene da piangere nel sentire queste frasi populistiche. Cambiate argomentazioni.

  9. Fanno una tegamata politica per candidare o il Magrini o lo stesso Mancuso o Alessandro Piccini o l’altro Piccini?

I commenti sono chiusi per questo articolo.