Ma davvero qualcuno pensa di poterci imbavagliare?

Allora facciamo a chiarirci una volta per tutte. Che in questa città ci siano delle pressioni più o meno trasversali per impedire che si possa alzare la testa e urlare la nostra indignazione è risaputo, e un giorno approfondirò il tutto con una meticolosa ricostruzione dei fatti che sono accaduti e che accadono tutt’ora. Che alla fine dei salmi, nonostante quello che ci è accaduto davanti ai nostri occhi, non ci sia ancora un moto popolare di reazione a questo schifo è altrettanto palese.

Da ora in avanti, una parte della mission di questo blog, sarà dare una casa a coloro che si sentono presi per il culo, per usare un eufemismo, da quelli che parlano di buona politica e buona amministrazione, ma intanto a stringere i denti, a fare rinunce, e a restituire anche i soldi dalla busta paga sono fino a prova contraria, soltanto i cittadini sudditi. Quindi il lavoro che ci attende sarà lungo e non senza sacrifici e difficoltà, ma riusciremo a creare quel clima e quell’attenzione che, raccogliendo lo sdegno e la voglia di protesta, metterà sull’attenti tutti coloro che pensano ancora di fare come  gli pare con la cosa pubblica.

Leggetevi questo: http://www.repubblica.it/economia/finanza/2013/11/29/news/montepaschi_banca_fondazione-72234194/?ref=HREC1-15imagesCACL52Z0

 

2 thoughts

  1. Carlo io apprezzerò sempre chi ci mette la faccia. Si possono dire stupidaggini, ma se ce ne accorgiamo abbiamo l’obbligo di chiedere scusa. Questa e’ sempre stata la mia filosofia. Solo gli imbecilli non cambiano mai idea . Un saluto
    cordialissimo
    Giorgio

    1. Grazie Giorgio. Tanto per essere chiari, proprio ieri sera in trasmissione quando parlando di fondazione Mps, sostenevo che andavano ascoltate persone indipendenti, sappi che te eri una alle quali mi riferivo. In un panorama privo di idee e altamente ingessato e conformista come quello senese, probabilmente le persone libere e senza retaggi sono l’unica risorsa umana per uscire dal “pantano”. A presto.

I commenti sono chiusi per questo articolo.