L’ASSESSORE VEDOVELLI INCARICA IL PORTAVOCE DEL SINDACO ORLANDO PARIS DI TENERE ALCUNE LEZIONI ALL’UNIVERSITA’ PER STRANIERI, PAGANDO QUESTO SERVIZIO DUECENTO EURO A LEZIONE. TUTTO NORMALE?

paris incarichi

Può darsi che tutto rientri nella normalità delle cose, ma ciò che ha riportato il blog del Santo riguardo agli incarichi dati al portavoce del sindaco Orlando Paris, ci sembra che appartenga alla categoria delle storie ai confini della realtà. In pratica il discorso è questo: il Vedovelli, assessore alla cultura della giunta Valentini, incarica il portavoce del Valentini stesso, tale Orlando Paris, di svolgere un ciclo di lezioni all’Università per  Stranieri come professore a contratto. E già qui ci sarebbe abbastanza materiale per disquisire sull’opportunità di tale incarico, visto che tutti e due fanno parte dello “staff” del sindaco. Per caso, non c’è conflitto d’interessi? Per caso, non c’è una palese violazione della Carta di Avviso Pubblico sottoscritta dal Comune di Siena? A tutto ciò aggiungiamo un fatto, che non è del tutto irrilevante. Queste lezioni vengono pagate al Paris duecento euro l’una. Complimenti. A noi risulta che i professori a contratto, quando vengono pagati, arrivino a cifre assai inferiori. Come la mettiamo? Questo potrebbe essere terreno per tutti quei giornalisti d’inchiesta, rigorosamente muniti di tessera dell’ordine, di cui Siena pullula e di cui apprezziamo sempre più incisività nelle loro indagini. Resta il fatto che anche questa volta è stato un blog, per la precisione Il Santo, a tirare fuori questa ennesima pagina non tanto bella della comunità culturale senese.

Quindi, a conti fatti e a cose avvenute, ce la facciamo ad andare in fondo a questa storia e a sapere se tutto rientra nelle regole? Ce la facciamo a sapere se, per esempio, secondo il Miur, tutto ciò possa essere possibile? O anche questa cosa cadrà nel dimenticatoio? Insomma, care amiche e cari amici, questi si fanno le cose “in casa” e a nessuno pare strano. Questa città ha ancora tanto da imparare su come uscire dalle vecchie pratiche del groviglio armonioso. Nel frattempo gradiremmo chiarimenti e che qualche consigliere comunale se ne prendesse carico. Grazie.

2 thoughts

  1. L’unica cosa a cui aspirerei sarebbe assistere a queste lezioni. Deve essere un’esperienza unica.

I commenti sono chiusi per questo articolo.