Articoli in: Zero In Condotta Di Luigi De Mossi

ZERO IN CONDOTTA

zero in condotta Luigi De Mossi


SOFFRITTO DI INTERESSI

 

 

Matthew Renzi (dopo la vittoria del suo amico Trump si è anglicizzato) ha scritto agli italiani all’estero per il referendum costituzionale.

ci assale un dubbio: in quale veste?

di presidente del consiglio di segretario del PD o di concorrente alla ruota della fortuna?


 

ZERO IN CONDOTTA

zero in condotta Luigi De Mossi


Du sold ar megl che uan

 

Dopo la vittoria di Trump Barzanti si volge al privato e difende la sua pensione regionale in modo molto “chic”.

(Quando tutelano i loro diritti gli intellettuali perdono l’aggettivo “radical”).


 

ZERO IN CONDOTTA

zero in condotta Luigi De Mossi


A proposito di parità di genere, femminismo etc.

 

Durante il secolo scorso c’era una consuetudine che credevo tramontata: prevedeva il continuo uso del cognome del marito se importante (o famoso o nobile fate voi).

Nel 2016, nella moderna democrazia americana, sembra che questa tradizione sia stata riscoperta:

l’Avv. Hillary “utilizza” il più comodo Clinton.

Chissà cosa ne penserà il Sig. Bill Rodham.


 

ZERO IN CONDOTTA

zero in condotta Luigi De Mossi


Fises: sussurri e grida

 

Alle sempre più folte file dei critici mancava solo che si unisse il Sig. Bernardini.

Viene da dire: roba da chiodi!


 

ZERO IN CONDOTTA

zero in condotta Luigi De Mossi


C’è chi dice SI

 

Potrà apparire strano ma Ceccuzzi si schiera col governo a sostegno del SI per la riforma costituzionale.

Sembra che il fronte del NO , dopo questa discesa in campo , mediti di arrendersi senza condizioni.