VISTO IL VUOTO CHE C’E’ PROCEDIAMO CON I PARADOSSI, AGUZZANO LA MENTE E SONO OTTIMI ESEMPI

paradossi

Partiamo con un enigma che probabilmente molti di voi conosceranno, l’enigma dell’euro mancante:

Tre viandanti sulla francigena si fermano in un albergo. L’albergatore chiede ai tre il corrispettivo di 30 euro per una camera con tre letti. I viaggiatori, stanchini, accettano la sistemazione e decidono di dividere il conto, pagando ognuno 10 euro e senza perder tempo prendono la chiave e si avviano verso la camera. Nel contempo l’albergatore si accorge di aver applicato una tariffa sbagliata, poiché visto il periodo vi è una speciale promozione ed il prezzo della camera è di soli 25 euro. Per rimediare a questa cosa, l’albergatore prende cinque euro dalla cassa e corre dietro ai viandanti. Nel salire le scale e facendo due conti, si accorge di non poter dividere in parti uguali i cinque euro e così decide di dare un euro a ciascuno dei tre, e tenersi i due restanti per sé. In questa maniera pensa di aver fatto comunque tutti contenti.

A questo punto sorge il problema: ognuno dei tre viandanti avrà pagato così nove euro ciascuno, che moltiplicato per tre fa ventisette euro in tutto, più i due euro che si è tenuto l’albergatore fanno 29. Dove è finito l’ultimo euro dei trenta iniziali?

Mentre qualcuno nicchia su argomenti importanti intanto risolvete questo…….